I colori del bengala

 

BROWN

Questo tipo di manto ha una vasta gamma di colori di sfondo con termini descrittivi come: oro, crema, fulvo, miele, taupe(grigio con sfumature brown), marrone chiaro,beige, caramello o rosso. Il Bengala brown avrà un motivo maculato nero o marrone scuro o marmo. Il loro colore degli occhi è verde o dorato.

SILVER

Questo tipo di manto ha uno sfondo di colore quasi bianco,argenteo o argento con motivo maculato nero o marmorizzato ( marble). Il loro colore degli occhi è verde o dorato.

SNOW

Questo termine si riferisce a un gruppo di colori con tre distinte variazioni genetiche che sono il Seal Lynx Point, il Seal Mink e il Seal Sepia.

Seal lynx point è il più chiaro del gruppo di snow e il soggetto nasce quasi sempre bianco o con maculature molto leggere. La definizione del manto, di solito arriva in età adulta; spesso nei primi mesi le maculature sono spotted (rosette piccole\monocolore)che con il tempo si espandono.
Il Seal lynx point da adulto avrà un manto maculato marroncino grigio- o brown, su uno sfondo bianco o crema. Il manto Seal lynx point è l’unico colore bengal con il colore degli occhi blu ghiaccio.
Seal Mink nasce quasi sempre con uno schema già ben visibile che si scurisce con la crescita. Lo sfondo colorato del Seal Mink è solitamente color avorio o crema con un tono quasi caramello-cioccolato per il motivo maculato o marmorizzato. I Seal Mink hanno gli occhi verdi.
Seal Sepia di solito sono i più scuri del gruppo Snow e nascono spesso con un motivo distintivo in marrone scuro a più sfumature, maculato o marmorizzato. Il colore degli occhi Seal Sepia è dorato o verde.

Oltre ai colori riconosciuti elencati sopra, Bengal Cat può produrre altri colori rari che sono nati attraverso la selezione di generazioni con geni recessivi.

CHARCOAL

Questo colore, viene ritenuto per lo più un colore genetico a sè, ma viene anche usato da molti come termine descrittivo per la gamma più scura di manti all’interno dei colori riconosciuti,vale a dire carbone di legna e argento carbone. I ” charcoal ” hanno molto poco o nessun rovinarsi nel loro selvaggio colore grigio scuro e / o marrone scuro. Hanno maculature molto scure, o marble.

MELANISTICO

Questo è un colore che ha uno sfondo nero con un debole motivo maculato marrone scuro nero che a volte può essere visto solo alla luce solare naturale. Questo manto, piuttosto raro, è il risultato di uno “scherzo ” genetico; più tecnicamente, si riferisce ad un fenotipo nel quale la pigmentazione di un organismo è espressa completamente, o quasi completamente creando un abbondanza eccezionale di pigmentazione scura che rende il manto più bruno, fino a diventar nero.

BLUE

Questo colore tende ad avere un colore di sfondo dai toni color pesca con motivo maculato o marmorizzato grigio-bluastro. Il maculato e i segni del Blue Bengal non diventeranno mai neri. Questo colore diluito non si trova nelle specie di gatto selvatico e quindi non è attualmente considerato per l’inclusione nella razza.

IL DISEGNO NEL MANTO DEL BENGALA

Ci sono solo due termini in cui vengono contraddistinti i gatti del Bengala : Spotted o Marble.

Il disegno a rosetta è un segno distintivo per i gatti del Bengala e ha più di una sfumatura di colore nel disegno. A prima vista uno schema a rosetta può sembrare un punto che sfuma di colore verso il centro del punto. Ma questo non è il caso. La maggior parte dei gatti con manto maculato hanno un colore prevalente che delimita rosette e disegno in generale, e tutta una serie di colorazioni più chiare che vanno a riempire le rosette e a dare varie sfumature al manto stesso.

Di seguito , foto e descrizione di diversi manti Wild Cat che aiutano a capire la classificazione dei vari tipi di disegno nel manto.

SINGLE SPOTTING

È usato per definire un manto con la rosetta piccola monocolore , in questo tipo di manto possono esserci sfumature sul colore di fondo, ma la rosetta non ha un secondo colore al suo interno

ROSETTA A GRAPPOLO

È usato per definire un manto con piccole macchie che formano grappoli attorno al colore “interno” che è diverso dallo sfondo. Il manto è pertanto tricolore: colore di sfondo, colore scuro che delimita ad intermittenza i bordi delle maculature e il colore interno della rosetta.

ROSETTA A ORMA DI ZAMPA

Viene utilizzato quando la rosetta è aperta su un lato e ci sono punti che bordano il secondo colore creando un motivo simile ad orme di zampe che camminano sullo sfondo.

ROSETTA EMBRIONALE

È quando il colore prevalente della rosetta è il pigmento più scuro, ma sui bordi si intravede il secondo colore in forma embrionale.

ROSETTA TONDA O A CIAMBELLA

È usato per definire una rosetta che è completamente o quasi delineata con un colore più scuro e il centro è un colore nettamente diverso da quello dello sfondo. Questo tipo di manto è molto ben definito e preciso, ed è uno tra i più ricercati e difficili da ottenere.

ROSETTE A FORMA DI FRECCIA

Viene utilizzato quando la rosetta ha una forma triangolare con la “punta a freccia” rivolta verso la parte posteriore del corpo.

IL DISEGNO E I COLORI NEL MANTO MARBLE

All’interno delle\ndefinizioni che contraddistinguono il manto Marble, si sentiranno termini\ndescrittivi che si riferiscono al tipo di modello di marmo che potrebbe avere\nun bengala. Di seguito troverai i termini più comuni.

MARBLE CON DISEGNO ORIZZONTALE

Questo termine è usato per descrivere il manto marmorizzato che scorre dalla spalla superiore, lungo tutto il corpo verso il retro del gatto in modo orizzontale. Questo effetto è molto simile ai segni su un boa. Questo stile di marmorizzazione è difficile da ottenere e per questo molto ricercato.

MARBLE CON SFONDO PREDOMINANTE

Questo è usato per descrivere un manto con un’alta percentuale di colore di sfondo e aree marmorizzate distanti tra loro. Questo è diventato un aspetto molto apprezzato per la somiglianza con il manto di gatti selvatici come il Margay (Leopardus wiedii)il Ghepardo (Acinonyx jubatus rex) e il gatto marmorizzato (Pardofelis marmorata).

MARBLE CON MARMORIZZIONE PIENA

Questo termine è usato per descrivere un manto marble che ha un alto rapporto tra disegno e colore di sfondo. I gattini di marble con questa alta percentuale di motivi, possono richiedere fino a due anni affinchè il disegno si “apra” creando i tipici disegni nel manto adulto.

MARBLE OCCHIO DI BUE

Il marble che presenta questo tipo di disegno, nel bengala non è apprezzato, anzi.
La marmorizzazione circolare con un centro rotondo di marmorizzazione all’interno del cerchio che crea un letterale “occhio di bue”, classico schema “tabby” , viene definito nel bengala un difetto.