I nostri cari amici cani ci seguono proprio da per tutto, progettare un bel viaggio per le ferie estive serve a rigenerare corpo e spirito dallo stress quotidiano. Portare con noi il cane è certamente una esperienza entusiasmante e una piacevole avventura.
Andare in ferie con il nostro cane comporta delle difficoltà maggiori, innanzitutto per il trasporto ed anche per trovare strutture adeguate che accettano cani. Se siamo una famiglia numerosa dovendo trasportare il cane in modo sicuro, dovremmo sicuramente rinunciare di portare con noi un po’ di cose in quanto il trasportino occupa notevole spazio.
Una volta arrivati a destinazione dobbiamo essere certi di essere in grado di portare il cane sempre con noi. Un conto è lasciare il cane alcune ore a casa propria è un conto è lasciarlo in un albergo o in un appartamento in affitto, altra cosa, se abbiamo la fortuna di trovare una situazione con un giardino privato e recintato.

Prima di tutto, assicurati che il tuo cane sia in buona salute e, se necessario, in regola con i vaccini prima di muoversi per le vacanze.
Molti si chiedono se per il cane sia meglio andare al mare o in montagna.

Al mare, dovremmo stare attenti al pericolo  di scottature ad orecchie, pancia e nelle zone glabre, prestando maggiore attenzione ai cani con il mantello chiaro. Sarà utile giocare e passeggiare con il cane nelle ore del mattino o della sera, evitando sforzi nelle ore centrali della giornata, i cani non sudano ma possono accusare colpi di calore: in questi orari più caldi, il cane deve poter stare in zone ombreggiate ed arieggiate.
Ricordiamoci alla sera di fare una bella doccia con acqua dolce al nostro cane per togliere sabbia e salsedine nel caso il cane si sia tuffato in mare.

La montagna sicuramente é preferita dai cani, il clima è molto più fresco, e il nostro cane sarà più attivo rispetto di quanto lo possa essere in città o al mare.
Ricordiamoci che in montagna il cane va assolutamente tenuto al guinzaglio, lo prevede la legge per tutelare gli animali del bosco, inoltre potrebbe essere sgradevole perdere di vista per alcune ore il nostro cane nel caso in cui decida ad esempio di inseguire un capriolo.
È consigliato se si va in passeggiata usare la pettorina anziché il collare, anche perché in salita il cane ci starà sempre davanti.
Stiamo attenti alla sera nel verificare bene la presenza nel mantello del nostro cane di eventuali parassiti, in particolare zecche. Se ne troviamo di già attaccate un buon sistema per toglierle é di usare dello spray freddo, stando ben attenti di indirizzarlo nell’addome dell’ insetto senza ghiacciare la cute del cane. Oltre che far morire la zecca, il freddo evita che l’odioso insetto possa rigurgitare i liquidi nel momento in cui là si schiaccia per toglierla, evitando in questo modo contaminazioni batteriche al nostro cane. Molta attenzione va data anche alla presenza del forassaco, una fastidiosa erba che può causare dolore e infezioni in particolare negli occhi, nelle orecchie e tra le dita dei piedi.
Per rispetto delle persone ricordiamoci di raccogliere gli escrementi dai sentieri.
Se vi posso dare un consiglio anche se abbiamo capito che per il cane è più adatta la montagna scegliete quello che più a voi piace, se voi sarete felici il cane lo percepirà e sarà anche lui felice e rilassato di stare in ferie con voi.