La presenza in famiglia di un animale rappresenta un valore aggiunto nella crescita, dei nostri figli educa alla diversità alla responsabilità inoltre gli animali sono in grado di offrirci molto dal punto di vista affettivo. Bisogna tenere bene a mente che un animale non è un giocattolo d la prima cosa da insegnare a un bambino e l’enorme responsabilità che comporta il prendersene cura,  rispetto la loro specifica natura.

Da ricerche Americane emerge che l’interazione con cani ha effetti benefici sulla crescita dei bambini e sul benessere psicofisico  di tutta la famiglia. 

  1. I cani in casa sono garanzia di buona salute, infatti  aiutano a ridurre la pressione del sangue e a combattere le malattie del cuore, diminuisce i casi di depressione tra noi umani e limitano lo stress.
  2. Gli anziani che hanno un cane in casa vanno meni volte dal dottore rispetto a chi invece il cane non lo ha.
  3. Chi nasce e cresce con un cane in casa, corre rischi minori di soffrire di allergie ed asma. 
  4. Fanno restare in forma, infatti, il cane ti ricorda di fare la passeggiata giornaliera. 
  5. Accresce l’autostima dei piccoli, inoltre ci sono benefici sociali, un bambino insieme al suo cane suscita simpatia e cattura sempre l’attenzione. 

Naturalmente ci sono anche degli aspetti in cui si deve prestare attenzione, innanzitutto si deve sempre vigilare e non lasciare mai soli con il cane bambini di tenera età, il piccolo potrebbe manipolare con troppa energia il cane, oppure lo potrebbe disturbare mentre mangia o dorme, portando il cane in questi particolari momenti sul avere una reazione aggressiva, altresì a volte è il cane ha dei momenti di eccitazione e comincia a correre e saltare  con il bambino. Considerato questi aspetti si può dunque scegliere la razza del cane più adatta all’età del bambino e alla disponibilità di spazio, tenendo conto che non è solo una questione di taglia bensì sopratutto di carattere.
Nella maggior parte dei soggetti oltre all’aspetto morfologico, la razza si porta appresso anche l’atteggiamento comportamentale. 

Per esempio, il Labrador Retriever e da sempre considerato il cane da famiglia per antonomasia, è paziente, dolce, docile  e decisamente affine ai simpatici giochi dei più piccoli; il Lagotto Romagnolo e di taglia media, ha l’innegabile vantaggio di non avere la muta, quindi se si decide di tenerlo i casa è tra le razze che sporca meno, unito al suo mite carattere é il cane ideale per chi vuole un rapporto esclusivo, difatti generalmente è diffidente verso gli estranei; lo Spitz Tedesco piccolo è un cane di dimensioni tascabili e nonostante le sue ridotte dimensioni (2,5 kg di peso) ha un atteggiamento spavaldo ed affettuoso, a differenza della maggior parte dei cani di piccola taglia che sono sempre sulle difensive, egli è tranquillo e all’approccio non abbaia.

corso addestramento base